Now Reading
Mantella, poncho e cappa: scopri le differenze e come abbinare questi capi super chic!

Mantella, poncho e cappa: scopri le differenze e come abbinare questi capi super chic!

mantella poncho cappa

In Inverno non possiamo proprio farne a meno: che sia una mantella, un poncho o una cappa, i nostri look non sarebbero gli stessi senza questi capi di ispirazione fiabesca e dall’innegabile allure.

Negli ultimi anni sono prepotentemente ricomparsi sulle passerelle e all’interno delle collezioni prêt-à-porter dei brand più importanti, andandosi di fatto a sostituire – o a stratificare – i classici cappottini e piumini.

Come avrete notato essi si rendono protagonisti anche di questa stagione Autunno-Inverno 2021-22, proposti in colori, lunghezze, modelli e fantasie differenti.

Prima di scendere in dettaglio con le varie tipologie di ciascun capo, però, ho deciso di creare questo post “introduttivo” per specificare le differenze tra di essi, specie tra cappe e mantelle.

Nonostante siano dei capispalla diffusissimi, infatti, c’è una grande confusione generale, persino sui siti di shopping online, che spesso inseriscono diciture sbagliate per i prodotti che loro stessi vendono!

Iniziamo subitissimo!

Mantella, poncho e cappa: in cosa differiscono?

Poncho

Il poncho è un pezzo unico di tessuto quadrangolare con un’unica fessura centrale in cui infilare la testa.
Le braccia sono libere ed il corpo risulta interamente avvolto al di sotto di esso.

Il poncho nasce in Perù e rappresenta un capospalla simbolo del patrimonio culturale indigeno, nonostante abbia subito numerose rivisitazioni nel corso del tempo.
Molto interessante e di gran tendenza, oggi, è indossarlo sopra un cappotto, un abito e anche sopra un piumino, dando via ad un bel contrasto fra tocco sporty ed eleganza.

mantella poncho cappa

Mantella

Se sul poncho sono poche le perplessità esistenti, diversa è la situazione per mantella e cappa.

Essendo simili, infatti, molte persone le confondono e non riescono a cogliere le differenze fra un capo e l’altro.

La mantella è un pezzo di tessuto rettangolare che viene poggiato sulle spalle senza le maniche, aperto sul davanti e solitamente chiuso nella parte alta con una spilla o un bottone.
Ricorda un maxi “sciarpone” ed è spesso in panno o in lana di diverse lunghezze.
La mantella va indossata su giacche, cappotti, abiti o dolcevita: fra i tre è sicuramente il capo più versatile e semplice da abbinare.
Il vero tocco di stile? Maxi cintura in vita per dare ancora più raffinatezza all’outfit.

mantella poncho cappa

Cappa

La cappa è il capo che maggiormente si avvicina ad un cappotto perché si allaccia sul davanti come un soprabito classico ma è senza maniche ed è munito di “fessure” per le braccia.
Inoltre, un altro elemento spesso permette di distinguere la cappa dalla mantella, è il cappuccio (di chiara ispirazione medievale).

La cappa può andare ad impreziosire e a regalare maggiore importanza a look da sera, specie se arricchita da applicazioni e tessuti pregiati.

See Also
camicie da donna

mantella poncho cappa
mantella poncho cappa
mantella poncho cappa

Conoscevate le differenze fra mantella, poncho e cappa? Spero questo post vi sia piaciuto e vi sia tornato utile!

Seguitemi anche su Instagram @valentinamadonia.

LEGGI ANCHE:

Pantaloni per l’Inverno 2020-21: il modello in velluto tra gli indispensabili

Cappelli: una panoramica completa di tutti i modelli

Isabel Marant | Collezione Primavera Estate 2022: tutte le sfumature di un tramonto

Burberry | Feminity Collezione Autunno/Inverno 2021-22: omaggio a Madre Natura

What's Your Reaction?
Angry
0
Don't like
0
Excited
0
In Love
0
Not Sure
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© 2020 Live in Beauty Blogzine by Valentina Madonia. All Rights Reserved.

Scroll To Top