martedì 9 luglio 2019

Giardiniere: perché potrebbe servirti, costi e competenze

come scegliere giardiniere
Chiunque lo possegga saprà benissimo che gestire un giardino e mantenerlo sempre ordinato ed esteticamente perfetto è decisamente faticoso e necessita di un investimento in termini di tempo  e risorse molto importante.
In caso di giardini piccoli ci si potrebbe anche arrangiare, ma nel caso di giardini dalle dimensioni più ampie si rivela fondamentale la figura del giardiniere.
Affidarsi a un professionista infatti, sia per la progettazione dello spazio esterno che per la successiva cura, consente al "padrone di casa" di dedicarsi ad altre attività e di sfruttare a pieno il potenziale della propria area verde, che magari da solo - per mancanza di tempo o competenze - non sarebbe in grado di valorizzare completamente.
Dal 2016 in Italia è nata la figura professionale del giardiniere, il che offre una garanzia in più per il cliente: non basta più sapersi "arrangiare" o avere la passione per piante e giardini: oggi il giardiniere è un professionista le cui abilità sono certificate e comprovate a seguito di studi e corsi qualificati.
Ma nella pratica, quali sono le sue mansioni?

Tutti i lavori svolti dal giardiniere
Il giardiniere svolgere tantissimi lavori diversi, dalla progettazione alla realizzazione fino ad arrivare alla manutenzione di giardini, parchi e aree verdi.
Un’area verde nasce da un progetto ben definito e organizzato con minuzia, sulla base delle necessità e dei gusti del cliente, contestualizzandola - ovviamente - al territorio su cui sorge. Dopo aver progettato lo spazio, c'è bisogno della cosiddetta manutenzione del prato, che comprende la rasatura, la falciatura, la cesura e l'irrigazione. In questo modo potrete godervi un prato bello e verde tutto l’anno!
Fondamentale poi è la rimozione di erbacce e la cura delle malattie di alberi e piante.
Spesso questi non crescono bene in quanto malati o attaccati da un fungo e il compito del giardiniere è quello di renderli nuovamente sani e rigogliosi.
Altra funzione è la potatura di alberi da frutto, piante e cespugli, mansione molto importante per mantenere sana la vegetazione del vostro giardino o, ancora, l'abbattimento o la piantagione di nuovi alberi e arbusti.
Alcuni giardinieri, poi, si occupano anche della gestione e della cura di orti per la coltivazione di ortaggi e frutta.
giardiniere

Quanto costa un giardiniere? In base a quali criteri sceglierlo?
I prezzi dei giardinieri variano molto, a seconda dei compiti che gli vengono richiesti.
Solitamente affidarsi a un professionista una tantum costa di più che averne uno in pianta stabile.
In generale i costi oscillano tra i 6€ e i 15€ l'ora, anche in base all'esperienza del giardiniere a cui ci stiamo affidando.
A questi prezzi però bisogna poi aggiungere il costo dei materiali che è generalmente a carico del cliente.
E' fondamentale poi verificare le competenze professionali del giardiniere. Le più ricercate nelle offerte di lavoro sono: conoscenza delle tecniche di giardinaggio, abilità nell'uso di macchinari professionali per il taglio di erba e siepi e per la potatura di alberi, buona manualità, precisione, flessibilità, competenza negli interventi di cura di fiori e piante e costituzione robusta.
Su Homedeal potrete trovare i migliori professionisti della zona e ricevere dei preventivi gratuiti, anche per altre figure professionali (addetti ai traslochi, imbianchini etc.).

*Articolo sponsorizzato

Nessun commento

Posta un commento