venerdì 1 febbraio 2019

Valentino | Sfilata Collezione Primavera/Estate 2019: l'haute couture nell'abbigliamento quotidiano

Pierpaolo Piccioli ha presentato nella scorsa Fashion Week parigina la nuova collezione Primavera/Estate 2019 Ready-To-Wear di Valentino, incorniciata dal Musée de l’Ordre de la Libération, all’interno del complesso monumentale dell’Hôtel National des Invalide .
Una collezione in cui regnano gli opposti: a look total black si alternano look che esplodono di colore, a tagli basic si affiancano tagli più elaborati e strutturati, a modelli puliti e "freschi" caratterizzati da tessuti leggeri come una nuvola si susseguono modelli più elaborati tempestati di paillettes, piume e perline.
Le danze si sono aperte con i look total black, il primo dei quali - voluminoso e morbido con spalle scoperte - è stato indossato da Kristen McMenamy.
Da qui hanno cavalcato la passerella altri modelli in nero dalle lunghezze, dallo stile e dai tessuti differenti: uno stupendo vestito con gonna a palloncino, un altro in pizzo nero con una cappa asimmetrica poggiata sulla spalla, un coordinato in pizzo che richiama il trend pajama style, uno smoking con balze di tulle sul davanti, un vestito lungo con scollatura profonda e maniche plissé.
Dopodiché Piccioli è via via uscito da questo universo total black inserendo prima il bianco e alternando i due colori nei capi - magari inserendone un tocco di uno piuttosto che dell'altro nel logo stampato sulle felpe oppure nella camicia oversize con colletto alla coreana - e solo successivamente sbizzarrendosi con i colori.
Ecco quindi che compaiono in tutto il loro splendore abiti monocromatici rossi, arancio, bordeaux, rosa pastello e carta da zucchero, arrivando infine a un mix incredibilmente vasto e particolare di nuance e fantasie, per esaltare la femminilità in tutte le sue forme.
Le fantasie selvagge e allegre si ispirano a Matisse e a Gauguin, dai cui paradisi esotici Valentino riprende spunti, colori e fantasie, unendo lo spirito dell'haute couture alla semplicità del quotidiano.

"Spesso si parla dell'abbigliamento di strada portato nell'haute couture. Per me vale il contrario: io mi sforzo di portare la couture nella strada, nell'abbigliamento di tutti i giorni". - Valentino 


Per maggiori informazioni visitate il sito ufficiale VALENTINO.

Nessun commento

Posta un commento