mercoledì 9 maggio 2018

Cartucce compatibili: meno spesa, stessa resa

Le cartucce per la stampante sono uno dei prodotti “consumabili” che si devono sostituire più spesso quando si utilizza questo tipo di apparecchiatura. Una stampante senza inchiostro è del tutto inutile, quindi si è costretti a sostituire le cartucce. Fortunatamente molti modelli di stampante contengono una cartuccia per ogni colore, cosa che rende possibile la sostituzione anche solo di quella effettivamente esausta. La problematica principale consiste nel prezzo di questi consumabili; a volte un intero set di cartucce costa quasi quanto l’intera stampante nuova, soprattutto se ne possediamo un modello che ha qualche anno. Fortunatamente oggi esistono negozi specializzati in cartucce compatibili per stampanti, come ad esempio cartucce.com.

Cos’è una cartuccia compatibile
Una cartuccia è solo un contenitore con dell’inchiostro? In effetti la risposta è no, soprattutto nel caso di quelle per la stampante. Ogni modello infatti necessita di cartucce di forma e dimensione particolare, che si adattino alla perfezione al carrello che le trasporta sul foglio; inoltre ogni singola cartuccia è costituita anche da un minuscolo microchip, che la identifica e ne controlla il colore e la quantità di inchiostro contenuta, così come il marchio. Ciò che differenzia, sostanzialmente, una cartuccia compatibile da una originale è essenzialmente questo chip: ovviamente la stampante è in grado di riconoscere una cartuccia originale da una di un marchio diverso. Questo chip in origine viene inserito per fare in modo che l’utilizzatore della stampante non riesca ad inserire delle cartucce scorrette nella sua apparecchiatura, cosa che potrebbe rompere la stampante, o anche disperdere inchiostro ovunque. Il chip funge anche da sistema di sicurezza in un altro senso, consente infatti alla stampante di rilevare la cartuccia compatibili, avvisandoci del fatto che stiamo utilizzando un prodotto non originale. All’atto pratico però la cartuccia compatibile potrebbe essere in tutto e per tutto identica a quella originale, anche per quanto riguarda la qualità dell’inchiostro che contiene.

Scegliere le cartucce compatibili giuste
Le cartucce compatibili si usano nello stesso modo di quelle originali, anche nel senso che sulla confezione è indicata la marca e il modello della stampante per cui sono adatte. Anche la durata è del tutto simile, ciò che cambia è il prezzo. Con alcune stampanti infatti ci si trova nella situazione di dover acquistare cartucce originali che hanno un costo decisamente importante; se la stampante ha qualche anno può veramente capitare che il set di cartucce costi più dell’intera apparecchiatura. Ecco allora che ci vengono in aiuto le cartucce compatibili, che vanno comunque scelte da rivenditori di fiducia, in quanto sul mercato si trovano anche prodotti decisamente scadenti, che contengono inchiostri che si rovinano se esposti alla luce, o che hanno una durata di pochissimi fogli di stampa a colori o in bianco e nero. In situazioni come queste anche se il prezzo è basso, la qualità di stampa è tanto pessima da non consentirci di utilizzare la stampante per tutti gli usi cui siamo abituati. Conviene quindi affidarsi a rivenditori che offrano prodotti di qualità, a prezzi inferiori rispetto a quelli delle cartucce originali, ma con prestazioni simili.

Nessun commento

Posta un commento