venerdì 17 novembre 2017

Idee e consigli per arredare la camera da letto in stile minimal

Simmetria ed equilibrio al servizio delle nostre case: è lo stile minimal, ovvero una delle tendenze più affascinanti in termini di arredo. Una delle caratteristiche principali di questo stile, è un fascino basato sulla “nudità” dell’appartamento: vengono banditi i lussi e gli inutili ghirigori, in favore di un design che sia pulito, ordinato e schietto. Queste caratteristiche emergono specialmente quando lo stile minimal viene accolto in camera da letto: un ambiente essenziale per la qualità del nostro sonno, e quindi per l’energia con la quale affrontiamo le giornate.
Come arredare una camera da letto in stile minimal?


Stile minimal: il letto e i complementi di arredo
Essendo il letto il re di questo ambiente così speciale, l’arredo in stile minimal non potrebbe che partire da questo elemento. È il caso di scegliere dei materiali che siano in sintonia con l’ambiente, per via della loro semplicità: il legno su tutti, ma anche modelli come i futon. No alle testiere decorate, sì a una forma che sia geometrica. Poi, il materasso: dovrà essere comodo e di buona qualità come i materassi matrimoniali di Tempur che, adattandosi al corpo, assicurano il necessario confort per un sonno ristoratore. E i comodini? Anch’essi squadrati e posizionati negli angoli ai lati del letto.

L’arredamento di una stanza da letto minimal
La regola delle geometrie vale anche per gli armadi, che dovranno dunque essere rettangolari e privi di qualsiasi decorazione artistica. Anche qui, la nudità è una componente chiave di un arredo minimal: persino le maniglie diventano potenziali elementi di design, dunque è meglio farne a meno. Questo non significa che non possano essere inserite altre componenti di design: le scrivanie e i tavolini sono concessi, a patto che siano funzionali all’uso della camera. Lo stesso dicasi per la poltroncina, che dovrà allinearsi ai dettami dello stile minimal.

Quali accessori scegliere?
Una stanza da letto in stile minimal può essere arricchita da alcuni accessori, che dovranno però rispettarne le regole. Ad esempio, sul comodino può essere posizionata una lampada geometrica. È anche possibile installare delle mensole squadrate per ospitare la televisione. Le piccole librerie sospese sono un’altra soluzione tipica dello stile minimal. Per dare un tocco di vivacità e per spezzare un po’ l’austerità della camera, si consiglia di appendere dei quadri decorativi. I quadri, però, non dovranno essere eccessivamente ricercati: meglio scegliere ritratti con soggetti naturali come un fiore o un oceano. E il tappeto? Monocolore e a pelo basso.

Nessun commento

Posta un commento