venerdì 27 ottobre 2017

Con EN VOGUE arriva nella città eterna un nuovo concetto di Beauty Center

Oscar Wilde diceva: “C'è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di sé”. Problema che sicuramente non ha “DB Estetica Italia”, azienda italiana nata in partnership con Luxury Group e distributrice europea delle più innovative tecnologie in campo estetico ed estetico medicale.
DB si è distingue nel settore per la perfetta combinazione tra tecnologia innovativa e cura del design, che in aggiunta all’elevato investimento dei soci sulla ricerca e sviluppo ha portato successi immediati.
Come previsto, l’azienda non si farà trovare impreparata all’arrivo del 2018 e tra le operatrici del benessere sta già crescendo il fermento, per i nuovi macchinari e per le voci sull’imminente inaugurazione dei centri estetici “EN VOGUE”, direttamente affiliati al gruppo.
Intervistiamo per voi uno dei soci fondatori.

Quali saranno le novità della famiglia Luxury Group per questo 2018?
In realtà abbiamo tante novità importanti.
Vorrei iniziare con l’introduzione di SHAPE 4D, il nuovo macchinario che, unendo ben quattro fonti di energia nello stesso manipolo, consente di trattare tutte le alterazioni del tessuto connettivo in ambito estetico. 
  I manipoli sono dotati di display a comandi integrati, per un maggior confort di utilizzo da parte dell’operatrice. 
Inoltre il design importante costituisce un ulteriore valore aggiunto per l’immagine dell’istituto.

I prezzi a seduta consigliati per i trattamenti con SHAPE 4D?
Dirti i costi non è semplice perché ci sono delle variabili importanti da considerare.
Anzitutto bisogna considerare la città, sicuramente i costi di una seduta a Milano o Roma saranno più alti di una seduta effettuata in realtà meno grandi e costose. 
Poi bisogna considerare se l’istituto si trova in una zona centrale o periferica, che tipo di clientela frequenta il centro, insomma ci sono tante considerazioni da fare. 
Posso darti una forbice, che va da un minimo di 110 euro a seduta ad un massimo di 140 euro.

Parliamo di risultati. Dopo quante sedute è visibile il miglioramento?
Posso sbilanciarmi dicendoti che se il trattamento è ben eseguito già dalla prima seduta è visibile un miglioramento del tessuto localmente trattato.
 Inoltre posso dirti con un pizzico di orgoglio che siamo talmente sicuri dell’efficacia della nostra tecnologia che abbiamo una garanzia scritta sull’ottenimento dei risultati.

So che c’è dell’altro sotto l’albero di Natale per i centri estetici vero?
Assolutamente sì. 
I centri estetici rappresentano ancora un ottimo investimento ma le necessità della clientela attuale sono cambiate. 
Le clienti sono maggiormente informate ed esigenti e la concorrenza è più aggressiva, quindi mai come oggi la qualità dei trattamenti fa la differenza e non è possibile ignorare gli importanti risultati che si conseguono attraverso i macchinari estetici.
Parliamoci chiaro: nessun trattamento manuale può arrivare a produrre onde elettromagnetiche ad alta frequenza in grado di portare il corpo ad una temperatura cosi elevata da produrre nuovo collagene, come avviene con la radiofrequenza. Alla stessa maniera nessun trattamento manuale può emettere un raggio laser di luce rossa pura come il laser al diodo. 
Spesso però portare nel proprio centro macchinari estetici non è economicamente semplice e diventa un cane che si morde la coda, in particolar modo per le nuove imprese: “Non ho liquidità per inserire macchinari nel mio centro ma senza macchinari non entra liquidità”.
Così abbiamo sviluppato alcune formule per consentire l’inserimento dei macchinari in ogni centro estetico, affinché questo possa diventare il centro riferimento della propria zona.
Si tratta delle formule “You can”, “You can young” e “Fifty/Fifty”.
La seconda formula come si può intuire è rivolta alle operatrici più giovani, sotto i 32 anni d’età, che possono usufruire di agevolazioni “su misura”.

In queste nuove formule troviamo le opzioni: 
“salta la rata” (un bonus da utilizzare in un mese  diciamo un po’ “difficile”); 
“senza tasse” (per un anno l’iva te la paghiamo noi); 
“operazione SV” (una supervalutazione dei tuoi macchinari).

Inoltre vogliamo eliminare l’odiosa frase che si sente sempre: “Le offerte non sono cumulabili”. DB ESTETICA ITALIA si differenzia anche in questo: le offerte sono cumulabili.
Mi soffermo brevemente sulla formula “Fifty/Fifty”, che permette di avere il macchinario che preferisci, subito, al 50% del prezzo di listino.
Sentiamo l’esigenza di un sistema diverso e la verità è che per distinguersi si deve lavorare nel presente, pianificando il futuro.

Queste sono veramente grandi novità per il settore. Ma so che c’è una “chicca” particolare che vuoi dirci. Non è così?
Ebbene sì, noi di DB ESTETICA ITALIA continueremo a concentraci sulla tecnologia estetica e medicale, che rappresenta il nostro core business, ma abbiamo un progetto ambizioso, che nasce come piccolo ma al quale crediamo fortemente. L’idea è convogliare tutta la tecnologia in un centro diretto.

Dove si svilupperà questo nuovo progetto? 
Quando in fase di progettazione dovevamo decidere dove aprire il primo centro siamo stati tutti d’accordo nell’aprirlo nella città eterna: Roma.
EN VOGUE sarà il primo beauty center firmato Luxury Group e con alle spalle uno studio di consulenza marketing di spessore.
 Il gruppo ha in previsione una forte crescita ma per ora facciamo un passo alla volta, al momento EN VOGUE aprirà a Roma e a Madrid.
Il centro di Madrid sta terminando la selezione del personale, mentre il centro di Roma sta valutando ancora l’opportunità di inserire dei soci all’interno del progetto.

Dei soci? Questa è nuova anche per me che ti sto intervistando
Esattamente. Stiamo verificando l’opportunità di coinvolgere nella compagine sociale di “EN VOGUE Roma” anche delle operatrici del settore estetico, con comprovata abilità nell’utilizzo dei macchinari, l’investimento richiesto è piuttosto contenuto, ciò a cui in realtà siamo più interessati è trovare delle figure professionali in grado di mantenere lo standing del nostro brand, in quest’ottica abbiamo conferito l’attività di scouting e selezione alla J. Curtain.

Fantastico. Questa è un’ottima occasione. Vuoi dirci da dove vi stanno arrivando le candidature?
Le candidature stanno arrivando sia alla J. Curtain (mail to: crew@jcurtain.com), sia direttamente in azienda (mail to: divisione.tecnologica@dbesteticaitalia.it; divisione.cosmetica@dbesteticaitalia.it), dove però gestiamo soprattutto le richieste di info sulle varie formule per i macchinari, in attesa del restyling del sito web, che col nuovo anno sarà usato per implementare direttamente on-line una serie di processi.

A questo punto possiamo concludere l’intervista con un sincero “In bocca al lupo”
Anche se l’etichetta prevedrebbe un semplice “grazie” a me piace anche seguire la tradizione e quindi ti rispondo anche “Crepi il lupo”.  

Nessun commento

Posta un commento