mercoledì 20 settembre 2017

Montascale e mini ascensori: come adattarli all'arredamento di casa?


Basta ostacoli! Ecco come migliorare la propria casa con un montascale e un miniascensore
Girando per la città ci si imbatte spesso (troppo spesso) in barriere architettoniche che rendono molto difficile la vita di disabili e anziani. Inutile girarci attorno: alcune nostre città sono davvero invivibili. Il tema delle barriere architettoniche non presenta solo connotati urbani, ma anche domestici. In che senso? Provate ad osservare attentamente la vostra abitazione e noterete tantissime cose che potrebbero bloccare un agevole passaggio, un semplice spostamento di chi per disabilità più o meno gravi, ovvero a causa di problemi che corrono al fianco dell’avanzata età è costretto a vivere su di una sedia a rotelle o con la costante compagnia di un qualche strumento che agevoli la deambulazione.
Restando nel mondo domestico, qual è la barriera più grande, quella che potrebbe creare i disagi maggiori? Ovviamente, la scala. Per evitare di restare intrappolati in casa propria una soluzione c’è: i montascale e i miniascensori. Tecnologie molto utili e che oggi è possibile personalizzare in modo tale da adattarli nel miglior modo possibile alle proprie esigenze.

Che cosa sono i montascale? Stiamo parlando di un eccezionale impianto (servoscala) per il sollevamento ed il trasporto di persone. Qualsiasi scala potrà essere superata agevolmente e velocemente. Ma, nel mondo delle perfette soluzioni per abbattere le barriere architettoniche domestiche troviamo anche i miniascensori, che si presentano come valida alternativa al montascale.
Quindi, quale scegliere? La scelta dipende direttamente dalle proprie esigenze e dallo spazio che si ha in casa. Ecco che per gli ambienti più raccolti la soluzione migliore è quella dei montascale, mentre per le case di grandi dimensioni su più piani è consigliabile un miniascensore (quest’ultimo richiede molto più spazio del primo).

Le migliori soluzioni per la mobilità domestica
L’obiettivo di entrambe le tecnologie in questione è quello di fornire una soluzione funzionale a chi è costretto a combattere ogni giorno con difficoltà legate ad una ridotta mobilità. Soffermandoci per un attimo sui montascale è possibile tranquillamente affermare che esiste la soluzione perfetta per ogni tipologia di ambiente domestico. Si installano con minimi interventi (sia su strutture dritte, che curvilinee) e sono personalizzabili per adattarli non solo all’ambiente domestico, ma soprattutto alla propria condizione fisica (le soluzioni maggiormente utilizzate sono quelle con pedana e quelle con comoda poltroncina). Inoltre, è possibile scegliere tra diversi modelli che grazie al loro ricercato design possono tranquillamente entrare nel vivo del proprio appartamento, creando una vera e propria armonia con l’arredamento.
Per quanto riguarda i miniascensori il discorso è leggermente diverso: necessitano di molto più spazio e la loro struttura è molto più visibile. Tuttavia è possibile scegliere un miniascensore che grazie ai materiali esterni di cui si compone riesca a mimetizzarsi, ovvero a convivere con tutto ciò che lo circonda, sia quando montato in casa, che negli spazi comuni dei piccoli condomini. Il punto in comune con i montascale è il fatto che anche i miniascensori sono personalizzabili: le misure possono variare a seconda dello spazio desiderato nella cabina interna, così come l’altezza e la configurazione dei tasti per le diverse funzioni.
Montascale e miniascensori si presentano come fedeli amici di anziani e disabili, pronti a far cadere a colpi di comodità qualsiasi scala travestita da barriera architettonica. Basta poco per migliorare il comfort della propria abitazione o del contesto residenziale in cui si vive e con i montascale e miniascensori personalizzabili tutto sarà più semplice.

Nessun commento

Posta un commento