martedì 5 settembre 2017

Lavorare da casa: 5 consigli per farlo al meglio

Lavorare autonomamente da casa sta diventando una scelta sempre più diffusa, soprattutto tra i giovani! Sono ancora molti i dubbi in merito, c'è chi si domanda come iniziare, in quale settore conviene di più "tuffarsi", quanto è possibile guadagnare, come allargare la propria lista di contatti e tanto altro!
Ricevo spesso molte domande in merito ed ho per questo deciso di scrivere un post in cui darvi qualche piccolo consiglio per iniziare a camminare verso un'autonomia lavorativa.
Ho aperto Live in Beauty ormai 5 anni fa (sembra ieri!) e mai mi sarei immaginata di poter raggiungere grazie ad esso un'indipendenza economica, oltre che tantissime soddisfazioni e possibilità di collaborare con marchi importanti!
I pro di lavorare direttamente dal computer di casa sono senza dubbio numerosi, ma occorre tener bene a mente che, come ogni cosa, presenta anche degli aspetti negativi.
Tra i principali vantaggi sicuramente possiamo citare la possibilità di scegliere quando, dove e come lavorare. Tutto avviene sulla base di scelte personali e non ci sarà nessuno che vi obbligherà a svegliarvi alle sette del mattino, prendere l'auto (e l'ombrello nelle giornate piovose!) e sopportare colleghi fastidiosi. D'altro canto però, questa libertà d'azione potrebbe essere controproducente per i più pigri, i quali potrebbero prendere gli impegni con poca serietà, svegliandosi tardi, rimandando le scadenze e finendo quindi con il rendere molto poco.
Oggi voglio darvi 5 consigli fondamentali affinché il vostro lavoro da casa possa essere svolto al meglio! Seguendo queste piccole dritte, sarete già a metà dell'opera!

1) - Stabilite degli orari: so che le coperte d'inverno sono il posto migliore in cui abitare, però è importante considerare il lavoro da casa come un lavoro a tutti gli effetti, per cui inserite la sveglia (verso le 9 va più che bene), fate una buona colazione e mettetevi sotto!
2) - Trovate una location adeguata: non potrete mai lavorare in una stanza costantemente affollata in cui sono presenti persone che chiacchierano, tv accese e telefoni che squillano, a meno che non vogliate rischiare un esaurimento nervoso senza precedenti. Se come me avete bisogno di silenzio per concentrarvi, cercate una stanza che possa garantirvelo, altrimenti è consentita anche musica di sottofondo, ma evitate assolutamente zone in cui potreste essere interrotti di frequente.
3) - Siate flessibili: la bellezza di lavorare in maniera autonoma sta proprio nel fatto che è possibile "spalmare" i propri impegni su giornate ed orari diversi, a seconda del caso. Di conseguenza, potrebbe accadere di dover lavorare moltissimo in alcuni giorni e poco niente in altri. Personalmente, mi capita di vivere giornate in cui non stacco mai gli occhi dal pc, soprattutto, nel mio caso, durante il passaggio da una stagione all'altra. La flessibilità è importante, quando si lavora da casa si deve mettere in conto che "non si stacca mai"!
4) - Create liste e fate attenzione alla contabilità: l'organizzazione è tutto, specie quando si lavora per se stessi! Non ci sarà nessuno a dirvi cosa fare, come farlo e quando farlo! Sarete voi a dettare le regole e a scegliere le giuste strategie! E' auspicabile quindi avere un'agenda, un blocchetto degli appunti, un documento Word in cui segnare tutte le scadenze, tutti gli impegni e tutti i contatti, per non rischiare di dimenticarsene!
Inoltre, è importante tenere la contabilità in modo preciso, considerando che ad esempio molte aziende pagano a 60 giorni dalla data della prestazione! In questo modo, avrete un prospetto preciso e puntuale delle vostre entrate!
5) - Lasciate il telefono in un'altra stanza: a meno che non serva prettamente per effettuare chiamate lavorative, inviare email alle aziende o, come nel mio caso, prendere ispirazioni ed idee per nuovi post, non tenete il telefono vicino! Potreste avere la tentazione continua di vedere gli ultimi aggiornamenti della bacheca di Facebook, rispondere alle decine di messaggi che arrivano ogni ora su WhatsApp e chiamare le vostre amiche per raccontargli di quanto sia brutta la nuova fidanzata del vostro ex.
Utilizzatelo solo nelle pause che sceglierete di fare durante il giorno, in questo modo la produttività sarà ottima!

Queste sono secondo me le dritte più utili per iniziare a muovere i primi passi nel mondo del lavoro autonomo. Fatemi sapere se questo articolo vi è piaciuto e se vi è stato utile, se sì sono pronta a crearne tanti altri in merito, magari prendendo spunto dalle vostre richieste e domande!
Un abbraccio!


 I WAS WEARING:

MAXI DRESS: Hanita Fashion
SUNGLASSES: Acuitis
POCHETTE: Divas
SHOES: Alba
BRACELET: BeChic Jewels

1 commento

  1. Bellissima ed utile questa rubrica. I tuoi consigli mi sono stati proprio d'aiuto...Spero potrai approfondire con degli altri articoli! Un bacio :*

    RispondiElimina