lunedì 20 marzo 2017

Dyson vs Folletto: Qual è il migliore e perché? Scopriamo cosa conviene veramente acquistare.

Se avete deciso di investire in un aspirapolvere serio sapete già che la partita se la giocano Folletto e Dyson, senza dubbio i due marchi leader in materia di aspirazione. Ma qual è la scelta migliore? E quali fattori bisogna tenere in considerazione nella decisione? Per aiutarvi a districare la matassa, abbiamo messo a confronto le rispettive caratteristiche, evidenziando pregi e difetti.
Non tutti gli aspirapolvere sono uguali. Se si cerca un apparecchio di qualità, che abbia ottime prestazioni e duri nel tempo è inevitabile che a scontrarsi siano le due top di gamma: Folletto vs Dyson.
Il Folletto di Vorwerk è quasi un’istituzione nel nostro Paese e tutti, a un certo punto della nostra vita, ne abbiamo sentito parlare. Dyson, invece, è un marchio più recente e forse meno conosciuto in Italia, ma con prestazioni invidiabili. Scegliere tra i due non è semplice, e può essere utile fare chiarezza andando a vedere quali sono gli aspetti che contraddistinguono i due brand e i relativi pro e contro.

Tipologie e caratteristiche degli aspirapolvere Dyson
La leggenda narra che nel 1978 l’ingegnere James Dyson, deluso dalle prestazioni del suo aspirapolvere, decise di smontarlo. Così facendo, scoprì che il problema principale era l’ostruzione del sacchetto a causa della polvere aspirata e decise di mettersi all’opera per costruire un apparecchio che potesse invece garantire una potenza di aspirazione costante. Fu così che, dopo 5.127 prototipi, diede vita al primo aspirapolvere senza sacchetto al mondo.
Ciò che contraddistingue gli aspirapolvere Dyson, infatti, è la tecnologia ciclonica brevettata: il sacchetto è stato sostituito da un pratico contenitore riutilizzabile, e vengono utilizzati dei filtri particolari che permettono di catturare anche le particelle di polvere microscopica, che spesso sfuggono agli aspirapolvere tradizionali. Il vantaggio è abbastanza facile da capire: non è necessario investire in sacchetti di ricambio né pulire o sostituire i filtri, con un conseguente abbattimento dei costi di manutenzione.
Un altro tratto distintivo degli aspirapolvere Dyson è la grande facilità di movimento. Oltre ad avere un design ergonomico, sono dotati della tecnologia Ball™, che consente all’apparecchio di ruotare sul posto e di non ribaltarsi, recuperando automaticamente la posizione. 
Ad oggi, i singoli modelli in commercio sono parecchi, per una scelta più specifica, segnaliamo la selezione aggiornata fatta da Toptencasa.it, dove vengono spiegati ed elencati quali sono i migliori aspirapolvere Dyson per efficienza e rapporto qualità prezzo che attualmente vale la pena comprare.
Tornando alle nostra analisi, le tipologie di aspirapolvere Dyson sono cinque:

- Aspirapolvere verticali
- Scope senza filo
- Aspirapolvere a traino
- Aspirapolvere portatili
- Robot aspirapolvere

Una scelta ben più ampia rispetto a Vorwerk. A seconda delle proprie esigenze è possibile scegliere il modello più adatto, raggiungendo anche gli angoli più remoti della casa, i punti più alti e arrivando perfino all’esterno; gli apparecchi portatili, per esempio, sono perfetti per la pulizia degli interni dell’auto.
Tutti gli aspirapolvere Dyson sono progettati per garantire un’efficacia di aspirazione costante e durevole nel tempo. Grazie alla tecnologia ciclonica, infatti, sporco e polvere non si depositano sul filtro e la potenza di aspirazione rimane invariata anche a distanza di dieci anni. Come per Folletto, anche in questo caso c’è una vasta scelta di spazzole e accessori disponibili. Il prezzo però, pur trattandosi di aspirapolvere di fascia alta e avendo quindi un costo importante, è più competitivo di quello degli apparecchi Vorwerk e in certi casi è addirittura dimezzato.
L’unico neo, a voler essere proprio fiscali, è che la capacità del contenitore è mediamente inferiore a quella di un sacchetto (anche se di poco), ma Dyson lavora costantemente per migliorare anche questo aspetto e i modelli più recenti hanno contenitori di portata quasi equiparabile.
Riepiloghiamo i principali pro e contro di un aspirapolvere Dyson:

Pro
Potenza ed efficacia di aspirazione (costante nel tempo)
Tecnologia ciclonica
Abbattimento dei costi di manutenzione
Tecnologia anti-ribaltamento
Ergonomia e praticità
Molti accessori disponibili
Modalità di vendita tradizionali
Tipologie per qualsiasi esigenza

Contro
Minore capacità del contenitore
Prezzi alti (ma competitivi rispetto a Folletto)


Tipologie e caratteristiche degli aspirapolvere Folletto
Ciò per cui Folletto è più conosciuta è la rete di vendita porta a porta con formula multilevel marketing, che garantisce una presenza capillare sul territorio, ma comporta costi notevoli (spesso a carico dell’acquirente). Fortunatamente anche Vorwerk si è evoluta, e negli ultimi anni sono nati una serie di Vorwerk Point dedicati all’assistenza e alla vendita di ricambi e accessori (ma non di apparecchi). Inoltre, la compagnia ha aggiunto la possibilità di acquistare i prodotti online su un ecommerce dedicato o attraverso i principali store online come Amazon. Quindi non è più necessario (ma comunque tuttora fattibile) ospitare una dimostrazione del prodotto in casa propria per poterlo comprare. Una bella novità.
Le tipologie di aspirapolvere proposte da Vorwek in questo momento sono:

- Scopa elettrica
- Aspirabriciole
- Robot aspirapolvere

Il limite più evidente è la mancanza dei classici modelli a traino, che per qualcuno, invece, potrebbero essere necessari.
L’apparecchio più diffuso è certamente la scopa elettrica, quella verde e bianca che sicuramente avete visto da qualche parte (anche se l’ultimo modello è di un più sobrio total white) e, anche al fine di fare un confronto con Dyson, faremo riferimento alle caratteristiche di questa tipologia.
Si tratta di un tradizionale modello a sacchetto, che ha la potenza di un aspirapolvere a traino e l’ergonomia e la praticità di una scopa elettrica. Gli apparecchi rientrano nella classe di efficienza energetica A, sono ideali per allergici e l’ultima versione è dotata di riconoscimento automatico del pavimento, indicatore led del livello di riempimento del sacco e un’ampia gamma di accessori disponibili. Il meccanismo di sostituzione del sacco è semplice e veloce, e il Filtrello Premium FP200 di Folletto è in grado di trattenere il 99,9% delle polveri fini.
L’aspetto negativo di un aspirapolvere di questo tipo è che bisogna cambiare periodicamente il sacchetto e pulire o sostituire i filtri dopo un certo periodo di utilizzo. Entrambe operazioni che risultano costose sul lungo periodo. Gli aspirapolvere Folletto, inoltre, sono famosi tanto per l’efficacia di aspirazione e la durata nel tempo, quanto per il prezzo molto alto, che non è giustificato pienamente dalle specifiche tecniche degli apparecchi. Non si può dire che Folletto non si sia evoluta negli anni, ma la tecnologia che utilizza non è tra le più avanzate e all’avanguardia sul mercato.
I modelli in commercio sono meno rispetto ai Dyson, sul sito ufficiale Vorwerk a questa pagina è possibile vedere l’elenco aggiornato degli aspirapolvere Folletto attualmente acquistabili.
Riassumendo, vediamo in breve i principali vantaggi e svantaggi degli aspirapolvere Folletto:

Pro
Potenza ed efficacia di aspirazione
Ergonomia e praticità
Capacità del sacchetto
Filtrello Premium FP200
Molti accessori disponibili
Durevole nel tempo

Contro
Tipologie disponibili limitate
Costi di manutenzione (necessita di sostituzione di sacco e filtri)
Tecnologia non all’avanguardia
Prezzi molto alti
Rete vendita limitata


Quindi, Dyson o Folletto: quale scegliere?
In realtà non esiste un migliore in assoluto. La scelta dell’aspirapolvere va fatta soprattutto in base alle proprie esigenze e al proprio budget e da quanto abbiamo detto finora è evidente che Folletto e Dyson sono entrambe marche molto valide.
Se non si hanno problemi di disponibilità economica e si preferisce andare sul sicuro scegliendo un marchio storico, conosciuto e affidabile che realizzi apparecchi di qualità, Folletto è la soluzione migliore.
Chi invece vuole contenere la spesa (anche sul lungo periodo), ma vuole comunque un aspirapolvere molto potente e tecnologicamente avanzato può optare per Dyson, certamente all’altezza del suo più costoso rivale.
Il nostro consiglio personale? Dyson. Tecnologicamente più avanzato e più semplice quando si tratta di trovare accessori o ricambi, lo si trova dappertutto e, non meno importante, costa meno, soprattutto se acquistato online.

Nessun commento

Posta un commento