giovedì 11 febbraio 2016

Lancôme, La Nuit Trésor Fragrance

Per fare nascere un tesoro serve un gioiello.
Armand Petitjean

La Nuit Trésor è nato da un’affascinante enigma. Un mito infinitamente poetico: l’incontro di due stelle come calamitate e attirate l’una verso l’altra che entrano in collisione. Un fenomeno raro che sopraggiunge una volta ogni 100 anni, una pioggia di particelle che in contatto con l’atmosfera diventa con il tempo un diamante nero.
Cosi raro e cosi intenso, un gioiello pieno di mistero dalla bellezza senza paragoni come il frutto di un colpo di fulmine stellare. Un mito che suscita ammirazione da migliaia di anni è oggi l’ispirazione del più accattivante dei profumi.
Uno uomo e una donna. Due stelle della profumeria oggi riuniti per Lancôme.
Christophe Raynaud, maestro profumiere, ama esaltare la complessità delle note floreali sconvolgendoli con elementi moderni. Amandine Marie che eccelle nell’arte di rivisitare il più celebre dei fiori: la rosa, e nel suo modo di sublimare la materia prima per reinterpretarla al meglio.
Due stelle cosi complementari hanno unito il loro talento. Insieme, sono riusciti a trascendere la ricchezza olfattiva di ogni materia nobile. Lavorando a quattro mani, trasformano il simbolo di Lancôme in una rosa nera misteriosamente sfaccettata come un diamante grezzo, su uno scrigno di vaniglia selvaggia sensuale, golosa e dalle note che ricordano il cuoio. “Una rosa nera di carattere, avvolta da una scia misteriosa, illustra tutto lo charme della notte” rivela Amandine Marie. “ Un vestito misterioso e intenso”, dichiara Christophe Raynaud.
Con un’unica voce scrivono la più appassionante delle storie olfattive.
Come ogni grande storia d’amore, la storia di La Nuit Trésor è quella di un incontro inaspettato fra due fiori nobili: la rosa e l’Orchidea conosciuta anche come Vaniglia di Tahiti. Cosi diverse e allo stesso tempo cosi armoniose abbinate fra di loro in questa nuova firma olfattiva. Due fiori che si uniscono in una scia unica, dalla diffusione e dalla tenacia notevole. Un incontro inedito che offre a La Nuit Trésor un’espressione sensuale, misteriosa e passionale.
Un’ode al fiore, una Rosa Nera accattivante
Da sempre simbolo di Lancôme, la rosa è reinterpretata in una versione nera meravigliosamente lavorata, essenza dell’ultra femminilità e incarnazione dell’amore assolutamente contemporaneo. L’Essenza di Rose Damasco viene intensificata, il suo cuore batte e vibra e viene rinfrescato da un accordo di litchi, deliziosamente luminoso.
Una fragranza che ci trasporta nella voluttuosa scia dell’incenso naturale, abbinato alla profondità enigmatica del patchouli, accarezzato dalla resina di Benzoino e infine riscaldato dal papiro di cui ne esalta il profumo ammaliante e appassionante.
Vertigine golosa, una vaniglia solare di una imperiale sensualità.
L’Orchidea, Vaniglia di Tahiti, soprannominata l’oro nero della profumeria dai maestri profumieri, carnosa come la pelle riscaldata dal sole. Rara e ammaliante, esprime l’universo enigmatico e quasi erotico della notte. Il suo potere additivo viene amplificato dall’irresistibile pralina.
Con il suo charme frizzante, generoso e splendente, Penélope Cruz icona del cinema e musa dei più grandi registi, incarna alla perfezione tutte le sfaccettature della femminilità e in particolare la femminilità di Trésor dal 2010. Con il suo sguardo penetrante e la sua intensa femminilità, lei incontra lo sguardo del modello Ilay Kurelovic. Come due stelle che entrano in fusione in un universo ultra parigino, l’attrice e il “pugile” affermano il loro amore imprevedibile.

In vendita al prezzo di €64,00 (30ml), €92,00 (50ml) e €119,00 (100ml).

Nessun commento

Posta un commento