venerdì 4 dicembre 2015

Kinder Cereali ed il progetto "Promessa Mantenuta": perché anche la mamma si merita una pausa!

Kinder Cereali corre in aiuto delle tantissime mamme che ogni giorno si fanno in quattro per compiere tutte le migliaia di attività alle quali sono chiamate: cucinare, pulire, portare i figli a scuola, a calcio, in piscina, fare la spesa, fare la lavatrice, stirare pile di panni, fare il cambio degli armadi, portare fuori il cane.. Per fare tutto occorrerebbero giornate di minimo 72 ore, ma forse non basterebbe nemmeno questo!
Ben più utile sarebbe invece se qualcuno si offrisse spontaneamente di aiutarle ed è proprio questo il cuore del nuovo progetto "Promessa Mantenuta" di Kinder Cereali, scaturito a seguito di una ricerca realizzata nel 2014 assieme ad IPSOS, la quale ha dimostrato come le mamme di oggi per la molteplicità di ruoli che rivestono, si trovano a gestire una quotidianità molto più complessa di quanto fosse in passato.
Sono donne e mamme indipendenti, piene di risorse, che fanno fronte con energia ed entusiasmo ai molteplici impegni. La loro vita è però spesso una corsa contro il tempo, per riuscire a incastrare tutte le ‘missioni del giorno’.
Il progetto “Promessa Mantenuta” vuole quindi rispondere in maniera concreta ai bisogni delle mamme, sensibilizzando in prima battuta la famiglia, ma in secondo luogo la società tutta, a fare altrettanto. Come? Mediante la stimolazione di piccoli contributi dei papà e dei figli che, con un piccolo sforzo possono alleggerire moltissimo il carico pesante che quotidianamente pesa sulle spalle delle mamme.
Nel 2014 questo obiettivo si è tradotto in una campagna valoriale dal titolo “Posso aiutarti, mamma?”
Quest’anno si passa invece ad una fase di aiuto concreto, che si esplicita con il concept Promessa Mantenuta.
Promessa Mantenuta è un esperimento sociale in forma di social reality, che coinvolge 21 famiglie: 10 reclutate online tramite candidatura spontanea, 11 invitate da Kinder Cereali come “ambasciatrici” dell’iniziativa.
Ognuna di queste famiglie si sta impegnando in una promessa, un piccolo aiuto domestico per liberare del tempo alla mamma, di cui si prende carico il papà, ma coinvolgendo anche i figli: apparecchiare la tavola la sera, lavare i piatti, prendersi cura dell’animale domestico e così via.
La promessa durerà per 21 giorni, che è il tempo indicato in psicologia per creare un’abitudine: 21 giorni che vanno dal 16 novembre al 6 dicembre. Alle 21 famiglie è stato inoltre inviato un kit contenente un pulsante da premere ogni volta che viene mantenuta la promessa.
Questo pulsante aggiorna automaticamente un counter, che traduce ciascun click in 10 minuti liberi per la mamma, registrando e sommando tutto il tempo che verrà regalato alle mamme grazie alle azioni dei propri compagni e dei propri figli. Tempo libero che la mamma potrà dedicare non solo a sé, ma anche a tutta la famiglia.
Tutta la dinamica dell’iniziativa, insieme all’elenco delle “promesse” fra cui scegliere la propria, è visibile sul sito: http://bzle.eu/kinder-476-au/D52ZGBCPQTBO2U4PZNJS
Un progetto speciale, innovativo, unico, che unisce l'utile al dilettevole perché soprattutto in famiglia, l'unione fa la forza! Buzzoole

Nessun commento

Posta un commento