mercoledì 25 novembre 2015

Yves Saint Laurent, Le Vestiaire Des Parfums: 5 profumi lussuosi per 5 capi iconici


Come il sarto trasforma la materia secondo la sua arte, così con Le Vestiaire Des Parfums YSL Beauté unisce l'arte alla materia.
Cinque fragranze che interpretano ciascuna un capo fondamentale del guardaroba emblematico dell'universo Yves Saint Laurent.
Tuxedo, Caban, Saharienne, Trench, Caftan, cinque fragranze che compongono un guardarosa di profumi essenziali. Scie griffate, dal taglio sofisticato, che rivisitano queste icone, le trasformano, le sublimano.
Le Vestiaire Des Parfums veste la pelle. Attraverso lo stile misto dei suoi jus olfattivi, lontano dalla divisione formale tra maschile e femminile, va oltre ogni limite e standard, sublimando le tendenze con una forza evocativa personale e intransigente.
L'alta profumeria prende forma sotto la profusione equilibrata dei suoi ingredienti più rari e preziosi.
Un guardaroba olfattivo, quintessenza dello stile, in cui il profumo diventa materia.

Tuxedo
Capo maschile, nel XIX° secolo il tuxedo, o smoking in inglese, si portava sull'abito da sera per proteggerlo dal fumo dei sigari consumati nei fumoir in cui gli uomini si riunivano tra di loro.
YSL fa di questo must dell'eleganza un abito femminile e una delle icome più affermate dello stile della donna moderna.
Tuxedo mette in luce il nero. Al culmine della sua emozione pura, notturna e narcotica.
Un'eleganza contemporanea, continuamente reinventata con quel tocco d'impertinenza che fa la differenza.
Con il suo sentore d'ombra e di sottobosco, il patchouli dalle foglie opache e secche, dalla texture scura e smoky, preannuncia la sua sobrietà incredibilmente raffinata.
Poi, un accordo d'ambra grigia di ammanta di mistero. Un chiaro-scuro impenetrabile, dal sex-appeal magnetico e denso.
Lo scintillio delle spezie elettrizza, esaltando la sofisticatezza come la banda di raso che corre lungo la cintura esterna dei pantaloni o dei revers della giacca.
Il pepe, incisivo, fa risaltare il nero con un bagliore che intriga. Il coriandolo ne affila la luminosità, prima di lasciarsi cadere, fluido come il tessuto lungo i fianchi, per allungare il movimento.
Con un senso del dettaglio ricercato, la nota verde, precisa e mordente, devia infine l'intento così come la lavallière dava un accento inatteso ai primi smoking firmati da Monsieur Yves Saint Laurent.
All'ambiguità dell'abito risponde l'ambivalenza dei sensi.


Caban
Il caban è uno di quei indumenti autentici, fatti per affrontare il mare, il freddo, la pioggia e proteggere dagli elementi imprevedibili della natura. In spessa lana grezza, con una chiusura a doppio petto e un grande collo che si può portare anche rialzato, il caban offre ai marinai un capo protettivo.
YSL immagina di tradurlo al femminile per farne un manifesto di stile.
Caban incarna un'allure moderna, dall'effetto grezzo ma avvolgente, sottolineato da contrasti accentuati, ardenti e speziati. Il suo morbido comfort rivela la semplicità di una raffinatezza delicata, rivestita di un'autenticità tagliata per adornare uno stile deciso. La trama grezza della lana si lascia dapprima intravedere attraverso la fibra del sandalo. Audacemente messa a nudo, si rivela l'asprezza dei suoi nodi legnosi. Una nota che compare come una materia intessuta con una semplicità trionfante. Spessa e densa, come la lana originale, nobilitata nella sua impronta sensuale.
Gli accenti di vaniglia e la fava tonka creano una deliziosa sensazione di comfort. Morbide, con un leggero sentore di mandorla, queste note ampie riscaldano la composizione con una sovranità equilibrata. La loro cremosa morbidezza avvolge e rassicura. Possiedono accenti familiari, caramello, fieno e pralina, che risalgono avvolgenti alla memoria come il collo di rialza quando il freddo sfiora la pelle.
Questa semplicità impone una forza tattile, una presenza strutturata che si fa raffinata al contatto con una radiosità colta sul vivo. La note di pepe rosa tagliate nelle loro sfaccettature più raffinate illuminano l'insieme con tocchi cesellati e riflettono la luce come i bottoni dorati. Cucita nelle note della fava tonka, questa scia si deposita sulla pelle con un calore ben sostenuto, arrotondato dalla dolcezza delle note di fondo boisé, grezze e irresistibili.


Saharienne
Un'avventura dal colore della sabbia, un'estate senza fine sotto un sole cocente. Indossata a partire dal XIX° secolo in Africa e in India dagli occidentali, la sahariana protegge dal caldo. In lino o cotone, la sua tonalità beige si confonde con il deserto. Un indumento confortevole e funzionale, con grandi tasche applicate a pattina e una martingala, un capo essenziale dell'equipaggiamento degli esploratori ma anche degli eserciti coloniali.
Saharienne conquista il fascino del sole per farne materia di evasione. Dona colore all'immaginario, risveglia i sensi, coglie la quintessenza dell'avventura e illumina la silhouette.
Audace e intenso, il fiore d'arancio respira il sole del deserto con una sensualità ardente. I suoi petali bianchi lasciano la loro impronta nella scia della fragranza come passi nella sabbia. Reinterpretato in tutta libertà - via via soave, intenso, poi animale - il neroli s'invola con la delicatezza e il calore di un soffio. Una libertà indomabile e torrida, che sfugge ai codici classici. Le erbe selvatiche - rosmarino, timo e salvia - donano un tocco aromatico con un delicato contrasto.
Il muschio, vellutato come le curve delle dune, avvolge in un'aura morbida e ovattata questa luminosità solare.
Le sensazioni s'intrecciano, scoprono infiniti deserti, creando una seduzione eterea, che si lascia trasportare dal vento.


Trench
Il trench possiede la prestanza tutta militare di un'uniforme. Concepito dagli ufficiali dell'esercito britannico, conserva insieme un'allure marziale e ricorda l'asprezza delle sue origini.
Un capo funzionale, il cui simbolismo risponde a una realtà pratica: la protezione contro la pioggia con un collo e una tela impermeabile, la libertà nei movimenti grazie a una chiusura incrociata a doppio petto e a una cintura con fibbia. Un capo dall'anima virile, che diventerà uno dei classici del guardaroba maschile.
Trench si porta a contatto con la pelle. Ispira una raffinatezza discreta e un'autorità disinvolta. Un fascino che si esprime attraverso una sensualità intuitiva dal taglio affilato e altero. Il preludio si apre con una pioggia luminosa di gocce di agrumi. Impermeabile a ogni austerità grazie alla sua tela, scopre il raggio di sole del bergamotto.
L'iris, dalla nobiltà rara e radiosa, canalizza questa pioggia d'agrumi, come la cintura cinge la silhouette. I suoi accenti cipriati conferiscono misura in tutta la sua eleganza.
Le note di violetta ammantano l'iris di una leggerezza vibrante, complice della pelle. Una semplicità confortata dalla robustezza di un accordo di cedro secco e solido, a prova di intemperie, e confortevole sotto l'influsso dei muschi bianchi. Una sensazione di protezione, intessuta per durare, che afferma una prestanza forte e fievole.


Caftan
Il caftano riassume in sé l'Oriente. Intensità del colore, bellezza dei tagli ampi e fluidi.. Una tunica tradizionale dalle forme morbide e dai materiali soffici, che lascia il corpo libero nei movimenti e si abbina a uno stile di vita libero dalle convenzioni sociali dell'occidente. Nato dalla djellaba (gellaba), questo capo sìindossa senza distinzione d'età o di genere.
Caftan rievoca l'Oriente e le sue stoffe vibranti. Ne esplora la fluidità con un calore soave e languido e ne diventa l'espressione più spettacolare all'insegna del colore.
Un viaggio verso un altrove soleggiato, la cui calda opulenza è attraversata dalla luce. L'ambra cangiante rivela le sue sfaccettature esuberanti, calde e brune come favolose sfumature di ocra e sabbia, ricche di promesse tattili.
Questa seduzione ammaliante, dai toni ricchi di sfumature intense, evoca passione. Intrecciate nel cuore di un tessuto che evoca il benzoino e la vaniglia, le volute dell'incenso formano un morbido arabesco, che scivola fluido sulla pelle. Un'enclave di piacere e un'impressione d'evasione che fluttuano come il caftano sul corpo, ampio pezzo di tessuto di cui nulla interrompe la fluidità.
Il pepe rosa, che rievoca le spezie, sottolinea una freschezza ornamentale e orientale.


Le nuove fragranze YSL sono disponibili in esclusiva presso La Rinascente Duomo Milano al prezzo di €240,00 (125ml).

Nessun commento

Posta un commento