mercoledì 11 febbraio 2015

Ivories, Campagna Collezione Primavera/Estate 2015 | Marrakech


La filosofia rimane la stessa: capi “no season” la cui allure vuole perdurare al di fuori delle stagioni.
Ma, nella sua evoluzione, la prossima stagione Ivories punta alla concretezza con pezzi che si distinguono non solo per l’immagine ma anche per la portabilità e la versatilità.
I volumi decisi che vestono la nostra donna tendono ad ammorbidirsi e puntano alla fluidità grazie a capi che mixano la maglia al tessuto e a tagli obliqui che disegnano una siluette più femminile senza comunque cadere mai nel lezioso.

Le linee pulite ed eleganti sposano la seta ed il cotone strizzando l’occhio al mondo del casual con citazioni che vanno dal mondo dello sport a quello del denim, rivisitati in chiave Ivories. L’appeal lo creano le materie prime pregiate (ad es. il lino indaco), l’inserto di passamanerie in maglia o nastri di gros grain, e i dettagli preziosi oltre all’accostamento di questi capi a pezzi in seta o a maglie lussuose in cotone mercerizzato.
Nuove e di rottura le t-shirt in jersey, arricchite di finiture che riprendono gli argomenti della collezione, con stampe che si ispirano alla “graphic art” americana.
L’ispirazione all’arte contemporanea si ritrova ancora in alcuni pezzi di cotone jacquard di forte impatto.
Puntando ad un autentico “street style” la donna Ivories non teme i giochi di sovrapposizioni e contrasti: fluido e strutturato per quanto riguarda i volumi, geometrico e floreale nelle stampe e nei disegni dei tessuti, sportivo e couture nei contrasti di materie e finiture (come il jersey di cotone pesante arricchito dall’inserimento di piume).
Anche i colori giocano di contrasti, i toni neutri dei naturali e dei bianchi, i blue Ivories, si accostano a tonalità che vanno dal “fragola” al verde brillante con punte di rosa aranciato intenso.



Nessun commento

Posta un commento