mercoledì 8 ottobre 2014

Chanel, États Poétiques Collection Fall 2014 - Review and swatches


Chanel États Poétiques è la nuova collezione autunnale proposta da uno dei brand più innovativi e amati di sempre dalle beauty guru e non.
Gli occhi sono i protagonisti assoluti di questa stagione e se devo essere sincera sono rimasta più che stupita dalle scelte cromatiche della collezione, poiché sono presenti tinte vivaci alle quali solitamente saremmo propense a pensare nella stagione estiva, come il fucsia acceso ed il giallo.
Il colore principale è senza dubbio il rosa, declinato in molteplici variazioni che consentono la realizzazione di abbinamenti unici e particolari: rosa pallidi, rosa vibranti, rosa lampone.. insomma ce n'è davvero per tutti i gusti!



I prodotti sono contenuti all'interno delle classiche scatoline nere con il bordo inferiore dorato.
Siamo sincere, già la confezione esterna è capace di farci sognare con la sua eleganza e la consapevolezza che all'interno troveremo dei piccoli gioiellini.
I prodotti che andrò a mostrarvi in questo post sono: la palette Les 4 Ombres Poésie, due ombretti monocolore Ombre Essentielle (nelle tonalità 106 Hésitation e 112 Pulsion), l'eyeliner Écriture de Chanel (nella tonalità 10 Noir), due rossetti Rouge Coco Shine (nelle tonalità 95 Viva e 96 Aura), il lucidalabbra Lèvres Scintillantes (nella tonalità 189 Rose Revé) e lo smalto Le Vernis (nella tonalità 631 Orage).
Insomma, una collezione molto ricca soprattutto dal punto di vista del vasto range cromatico tra cui scegliere, in particolare per quanto riguarda gli eye shadow.
Andiamo ora a parlare dei singoli prodotti.



Palette Les 4 Ombres Poésie
Come dicevo all'inizio del post, pochi sono i prodotti di questa nuova collezione Chanel le cui colorazioni rappresentano la scelta "classica" che si farebbe in questo periodo dell'anno, o ciò che maggiormente ci aspetteremmo.
La nuova palette Les 4 Ombres Poésie va ad inserirsi proprio in questa categoria, offrendo quattro tonalità di ombretti prettamente autunnali e romantici che giocano molto sul contrasto, per creare un makeup deciso, seducente ed intenso.


Due nuances delicate e soft con le quali creare una base satinata e naturale, affiancate da altre due più scure, con le quali intensificare lo sguardo e creare bellissimi effetti smoky.
La texture è estremamente setosa, oserei dire leggermente "burrosa" che si fonde con molta facilità e proprio per questo fa del suo meglio quando abbinata ad un primer occhi. 
Tutte e 4 le tonalità sono ben pigmentate e shimmer, ovviamente il viola prugna spicca sulle altre con i suoi meravigliosi riflessi metallizzati, mentre le altre sono più delicate, andando quindi ad illuminare.
Posso garantirvi che le foto non riescono a mostrare tutti i riflessi e le sfumature accattivanti di questi ombretti, ma dal vivo sono davvero spettacolari.
La durata è molto buona, dopo varie ore non ho notato perdita d'intensità (specialmente se applicato in precedenza il primer), creazione di grumi o prodotto finito all'interno delle pieghette.
Essendo una palette in edizione limitata ed un'amante appassionata delle collezioni autunnali, sono felicissima di averla ricevuta, e la consiglio a tutte coloro che apprezzano le nuances più "classiche" ed armoniose, quelle ciò che vanno dal nude ai marroni più scuri.
All'interno della palette troviamo anche due pennellini e piumino, che, nonostante non sia solita utilizzare poiché prediligo quelli professionali, potrebbero rivelarsi utili in situazioni particolari, ad esempio quando ci troviamo a truccarci in giro o dobbiamo ricreare un makeup rapido ma comunque accettabile.
Il costo è di €50,00.






Ombre Essentielle
A differenza della palette Les 4 Ombres Poésie, i nuovi ombretti monocolore Ombre Essentielle vanno ad inserirsi nella gamma permanente del marchio Chanel e per questa collezione vengono proposte ben 6 nuove nuances, che si contraddistinguono per essere molto luminose, audaci e colorate.
Come vi dicevo, io ho ricevuto le numero 106 Hésitation e 112 Pulsion, rispettivamente un bordeaux mattone rosato ed un viola ribes intenso.


Anche per gli ombretti, contenuti in una mini palette nera dotata di uno specchietto di notevole dimensione, troviamo un pennellino a piumino, per il quale vale lo stesso discorso fatto poco sopra.
Adoro le nuances che ho ricevuto, mi piace soprattutto il makeup che ne viene fuori accostandole, utilizzando Pulsion sulla palpebra mobile ed Hésitation per intensificare lo sguardo.
La texture è anche per gli ombretti molto setosa e confortevole, è altamente pigmentata ed il colore è modulabile, si riesce molto bene a stratificarne l'intensità a seconda dei propri gusti e necessità.
Con un primer la nuance è più intensa e duratura ovviamente, ma devo dire che il suo ottimo lavoro lo svolge anche senza di esso.
Vi consiglio di stare attente a prelevare una quantità minima di prodotto, facendo attenzione a non disperderne troppo, poiché essendo molto polverosi vi è questo rischio. Inoltre ricordatevi di passare un pennello a ventaglio al termine del vostro make up, per spolverare il viso da eventuali residui di ombretto.
Posso infine garantirvi che la durata degli Ombre Essentielle è assolutamente soddisfacente, nessuna zona d'ombra, perdita d'intensità o prodotto nelle pieghette.
Credo che di questo passo li terminerò tra meno di un mese! (E poi ovviamente li riacquisterò.)
Il costo è di €28,00.


 HESITATION





PULSION






Écriture de Chanel
Sapete bene che non sono una grande amante degli eyeliner a causa della mia poca praticità con essi e  che di conseguenza prediligo enormemente quelli a penna.
Ero quindi più che entusiasta quando ho scoperto che Chanel per la nuova collezione aveva proprio centrato il mio desiderio: un praticissimo eyeliner liquido a punta morbida, che consente anche alle più imbranate come la sottoscritta di realizzare una linea addirittura precisa e ben definita.


Questo prodotto presenta un'applicatore in feltro a punta morbida che consente di realizzare un tratto più o meno spesso, più o meno preciso a seconda delle proprie preferenze.
Due sono le tonalità disponibili, nera o marrone.
Io ho ricevuto la prima fortunatamente, avevo proprio voglia di provare un eyeliner Chanel a penna, ed ovviamente il nero è il colore per eccellenza, quello ideale in ogni occasione.
Mi piace da morire questo nuovo eyeliner, scorre sulla palpebra che è una meraviglia essendo molto fluido ed in un attimo si ottiene una riga bella intensa e definita
Tra l'altro, se riesco ad essere così precisa io, significa proprio che ci troviamo di fronte ad un eyeliner validissimo! :D
Essendo long lasting per rimuoverlo bisogna penare un po' ma almeno possiamo stare certe che rimarrà lì al suo posticino senza sbavare o colare. Ottimo!






Rouge Coco Shine
Passiamo ai rossetti.
Diciamo che ho un rapporto di amore/odio con i Rouge Coco Shine. D'amore perché adoro come il colore appare sulle labbra appena viene steso e la loro texture cremosa profondamente idratante e d'odio per le conseguenze ovvie dovute a queste caratteristiche.
E' una tipologia di rossetto molto particolare, diciamo che rientra nella categoria "rossetto-gloss" in quanto a causa della sua formula estremamente confortevole e superidratante, la coprenza risulta risulta piuttosto bassa.


Fin dalla prima volta che ho scoperto la nuova collezione autunnale Chanel attraverso il web, ero rimasta molto incuriosita dalla tonalità 96 Aura, un meraviglioso prugna profondo.
Di solito sono sempre un po' "timorosa" nell'indossare queste tonalità così scure, ma come immaginavo, col fatto che sulle labbra il colore dei Rouge Coco Shine scarica moltissimo, esso non risulta per nulla "esagerato" o eccessivo.
L'altra nuances che ho avuto modo di provare è la 65 Viva, un fucsia lampone cangiante.
Il packaging di questi rossetti è molto elegante e presenta i colori classici dei cosmetici Chanel: nero ed oro.
Dal punto di vista della pigmentazione ho trovato paradossalmente più valido Viva rispetto ad Aura, che invece perde moltissimo e risulta molto diverso da quello che appare dalla confezione.
Senza dubbio ci troviamo di fronte ad un rossetto molto piacevole da utilizzare, che soprattutto nel periodo invernale mantiene le labbra profondamente idratate e levigate e garantisce un colore brillante e luminoso, ma non si può in alcun modo pretendere una lunga durata. Anzi, dopo un'ora / un'ora e mezza già perde moltissimo d'intensità e si è costretti a riapplicarlo.
Ah, quasi mi dimenticavo: la formulazione del prodotto presenta un'intensa profumazione di rosa, molto molto piacevole!
Diciamo che non mi dispiacciono come rossetti, ma se dovessi scegliere tra questi ed i Rouge Coco, opterei sicuramente per i secondi.
Chi ama invece le nuances meno "sfacciate" e prediligono il trattamento al make up, si troverà sicuramente da Dio con i Rouge Coco Shine.
In vendita al prezzo di €30,50.









Lèvres Scintillantes
Appartengono alla États Poétiques Collection anche due nuove tonalità di gloss Lèvres Scintillantes, che a mio parere sono le nuances che maggiormente incarnano il mood della collezione: la poesia.
Sono estremamente delicate, da fiaba oserei dire.
Tra le due, ho ricevuto la numero 189 Rose Revé, un romanticissimo rosa latteo delicato.


Nell'ambito dei gloss, queste tonalità così chiare, quasi ai limiti del trasparente sono quelle che favorisco, poiché vanno a volumizzare le labbra donando un tocco chic ed elegante al make up.
Il packaging di questo lucidalabbra è il classico: tubetto in plastica trasparente smorzato da una piccola fascia dorata e chiuso dal tappo in vernice nera sormontato dal logo, anch'esso dorato.
Devo dire che la texture del prodotto risulta un po' appiccicosa, sinceramente ne ho provate di molto più leggere e considerando che adoro il colore avrei preferito un maggior accorgimento sotto questo punto di vista.
Per tutte coloro che non apprezzano tonalità così chiare, consiglio di utilizzare Lèvres Scintillantes in abbinamento ad un bel rossetto per aggiungere brillantezza ed un effetto "labbra più piene".
Apporta inoltre idratazione e levigatezza per tutto il tempo che lo si tiene addosso.
Tutto sommato mi piace, ci sono molti fattori positivi che vanno a "coprire" l'unico negativo: l'effetto un po' appiccicoso che conferisce. 
Mi sento quindi di promuoverlo. Dopo tutto mi sono sempre trovata più che bene con i gloss Chanel.
Il costo è di €26,00.






Le Vernis Nail Polish
Ed eccoci all'ultimo prodotto della collezione États Poétiques: lo smalto Le Vernis, precisamente nella tonalità 631 Orage, un interessante grigio antracite dal cuore blu intenso.
Tra le tre colorazioni proposte questa era quella che più mi interessava, poiché la reputo la più innovativa. Mi piacciono gli accenni di riflessi argento contenuti nel colore, anche se occorre la luce diretta del sole per poterli scorgere.


Degli smalti Chanel ho sempre amato la texture molto cremosa e facile da stendere, un po' meno invece il pennellino, a mio parere troppo piccolo e causa principale del rischio di creare striature durante la stesura.
Il colore è abbastanza pigmentato anche se per ottenere un colore pieno ed uniforme consiglio due passate. Una volta asciugato il colore è lucidissimo e brillante, sembra quasi una superficie di vetro.
Davvero una bellissima tonalità autunnale, drammatica e magnetica.
La durata dello smalto senza top coat è discreta, dopo 1 giorno massimo 2 ho iniziato a notare le prime imperfezioni soprattutto agli angoli dell'unghia.
Preferisco per questo applicare un top coat che garantisca almeno il doppio della durata.
Il prezzo è di €23,00.




*PR Sample

2 commenti

  1. Wow, ma che belli sono questi prodotti ! Mi piacciono molto i rossetti, Aura è stupendo!

    RispondiElimina
  2. Mi piace molto questa nuova collezione, stupendi colori

    RispondiElimina