giovedì 3 aprile 2014

Chanel, Les Exclusifs de Chanel Fragrances - Preview



Raro e prezioso, l’estratto concentra in sé la parte più autentica ed essenziale del profumo. È un atto che si affida esclusivamente alle materie prime più pregiate. 
Una disciplina d’eccezione di cui la Maison Chanel coltiva la tradizione fin dalla creazione del suo primo profumo nel 1921. Assoluto di gelsomino raccolto a mano. 
Assoluto di rizomi di iris lasciati essiccare per trentasei mesi. Infuso di baccelli di vaniglia. Assoluto di petali di rosa. 
Tutti fluidi chimerici che elevano le fragranze portandole a vette poetiche e luminose.
Oggi, questa preziosa sintassi è stata applicata a tre formule della collezione Les Exclusifs de Chanel.

Un rigore millimetrico che consente a 1932, a Beige e a Jersey di svelare una nuova interpretazione olfattiva e una gestualità inedita.
Trasformare un jus in estratto non vuol dire far evaporare l’alcol da una formula, e neanche sostituire le essenze con assoluti e l’impronta dei fiori con enormi quantità di petali. 
Come un architetto chiamato a costruire la copia esatta di una casa utilizzando solo i materiali più pregiati, il profumiere tenta di rimanere il più possibile fedele alla sua formula originaria, pur accettando di doversene allontanare. 
Pochi grammi di burro di iris in più e la pelle sprigiona il profumo di un’altra creazione.
Quindi occorre associare, reinventare, alleggerire, sottrarre, avvolgere, ammorbidire: tutto per ritrovare la stessa melodia poetica, interpretata questa volta da un’intera orchestra sinfonica.


1932 L'Extrait
Traendo ispirazione dalla prima collezione di gioielleria di Gabrielle Chanel presentata nel novembre del 1932, l’attuale Creatore dei Profumi Chanel Jacques Polge, nel 2012 ha immaginato un profumo sfaccettato come un diamante. 
Un’aura olfattiva splendente come un collier di pietre preziose che sposa perfettamente la forma del collo.
Una fragranza di un candore abbagliante, costruita intorno al fiore più stellato della profumeria: il gelsomino. 
Fresco e rasserenante, cristallino e vellutato al contempo, nel 2014 questo gelsomino intriso di iris e vetiver viene reinventato nella versione estratto.
Un’interpretazione inedita che svela una nuova sfaccettatura del celebre fiore bianco. Reso più fresco da un accordo di pera e pompelmo, che già si intuiva nella formula originale, il gelsomino, in una sua varietà esotica, alza progressivamente il tono per immergersi in una quantità insolente di burro di iris.
Elegante e raffinato, 1932 L’Extrait sposa la variazione precedente, offrendole al contempo una dimensione straordinaria. Una carezza dolce e vellutata, ancora più sensuale, ancora più lussuosa.



Beige L'Extrait
«Mi rifugio nel beige perché è naturale», diceva Gabrielle Chanel. Colore indissociabile dalla Maison Chanel, esattamente come il bianco e il nero, il beige è chic in ogni occasione.
Creato da Jacques Polge nel 2009, il profumo che rende omaggio a questa tinta elegante diffonde gli accenti fioriti come un soffio di polline. 
Note poudré e mielate sprigionate dal gelsomino, dall’ylang ylang e dall’accordo di biancospino, che richiama le sfaccettature di anice e di mandorla della mimosa e del tiglio. 
In Beige L’Extrait, l’assoluto di gelsomino esotico viene unito all’assoluto di rosa di maggio in percentuali impressionanti.
Un connubio che la Maison conosce bene, dato che i due fiori sono presenti nella maggior parte delle composizioni Chanel. Solo l’estratto però può offrirne l’espressione più nobile e più concentrata. 
Una scia che dona al beige una nuova sfumatura, ancora più intensa.



Jersey L'Extrait
Di un tessuto utilizzato per i lavori di fatica e per riscaldare i più freddolosi, Mademoiselle farà lo strumento glorioso di una nuova eleganza e il vessillo di una femminilità senza precedenti. 
Ciò che Mademoiselle ha percepito nel jersey, nel 2011 Jacques Polge lo ha intuito nella lavanda. Una pianta aromatica poco considerata, talvolta anche disprezzata, relegata al mondo della profumeria maschile e ai prodotti per la casa.
Partendo da questo ingrediente che tutti conoscono, ha inventato un nuovo mondo.
Né femminile, né maschile. Un continente raffinato. Resa rotonda dalla vaniglia, dalla fava tonka e dai muschi, questa varietà di lavanda, chiamata Carla, ha sdoganato il fiore color malva, liberandolo dai cliché olfattivi.
Declinato come estratto, Jersey si arricchisce di assoluto di gelsomino esotico e assoluto di rosa di maggio, mentre la quantità di vaniglia e di muschi è stata nettamente amplificata. 
Meno agreste dell’eau de toilette, la sua composizione ammorbidisce tutte le note acute. Vellutata e confortevole, questa fragranza è morbida quanto il tessuto a cui si ispira. Ancora più solare.


La collezione Les Exclusifs de Chanel è venduta, ESCLUSIVAMENTE, presso le boutique Chanel e presso La Rinascente Milano - Duomo. 


Nessun commento

Posta un commento